Comunicati stampa

AVIO AERO e l'Università di Firenze, al via il nuovo laboratorio congiunto

07/12/2017

Rivalta di Torino,07 dicembre 2017 – Inaugurato oggi il nuovo laboratorio congiunto tra Avio Aero e il Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Firenze.

La nuova struttura, dal nome “ComHeat-Lab” (Combustion&Heat Transfer), ha come obiettivo lo sviluppo tecnologico nel campo della combustione, dello scambio termico e dei sistemi fluidi, applicato ai combustori e alle turbine dei motori aeronautici.

All’inaugurazione sono intervenuti per l’Università di Firenze il prorettore al trasferimento tecnologico Andrea Arnone, il responsabile scientifico del laboratorio Bruno Facchini e il direttore operativo Antonio Andreini; per Avio Aero hanno partecipato il responsabile dei Programmi di Ricerca, Franco Tortarolo, il referente per le discipline fluido-termiche e per la direzione del Laboratorio, Daniele Coutandin, il responsabile design aero-termico combustori, Antonio Peschiulli e l’esperto sistemi di raffreddamento, Luca Giacobone.

“L’Università di Firenze e Avio Aero collaborano da più di venti anni – ha commentato Andrea Arnone. L’evento di oggi si inserisce in questa fruttuosa partnership, che è stata recentemente rafforzata dalla sigla di un accordo, in base al quale il Dipartimento fiorentino di Ingegneria Industriale fa parte, insieme ad Avio Aero e ad altre realtà italiane, di team di sviluppo tecnologico relativi alle turbine a gas aeronautiche, denominati Technology Development Communities. In questi consessi Unifi svolge un ruolo importante nei settori Aero-dynamics and Aero-acoustics, Structural Dynamics and Integrity, Heat Transfer and Fluid Flow, Combustion System. E proprio sugli ultimi due campi citati insiste il laboratorio congiunto che inauguriamo oggi. Ma tutta la storia della collaborazione con Avio Aero riflette pienamente il nostro modo di concepire la terza missione dell’Ateneo, in un settore a elevato tasso di innovazione”.

“La nostra collaborazione con l’Università di Firenze è una storia di successo che merita di essere raccontata – ha detto Franco Tortarolo, responsabile dei Programmi di Ricerca di Avio Aero. Nostro partner nell’ambito della ricerca sin dal 1995, in tutti questi anni l’Ateneo è stato per Avio Aero un punto di riferimento eccellente nello sviluppo tecnologico delle nostre turbine aeronautiche. Il  laboratorio ComHeat-Lab presentato oggi nasce all’interno dell’iniziativa delle Technology Development Communities, lanciata un anno fa per “connettere e condividere”, favorendo così una collaborazione “a rete” tra le varie accademie nazionali e con l’azienda stessa. Ci aspettiamo molto da questo laboratorio che, ne siamo sicuri, sarà un altro passo vincente sulla via dell’innovazione che insieme abbiamo tracciato”.

INFORMAZIONI su Avio Aero

Avio Aero è un business di GE Aviation che opera nella progettazione, produzione e manutenzione di sistemi propulsivi per l’aeronautica civile e militare. È il centro d’eccellenza dell’intero gruppo General Electric nel campo delle trasmissioni meccaniche e delle turbine di bassa pressione. In Italia ha oltre 4.200 dipendenti impiegati nella sede principale di Rivalta di Torino, dove c’è anche il più grande insediamento produttivo, e negli importanti stabilimenti di Brindisi e Pomigliano d’Arco (Napoli). All’estero, ha uno stabilimento e un test center in Polonia. A partire dal 1908, e per oltre un secolo, l’azienda ha tracciato la strada in numerose sfide tecnologiche. Attraverso continui investimenti in ricerca e sviluppo e grazie a una consolidata rete di relazioni con le principali università e centri di ricerca internazionali, Avio Aero ha sviluppato un'eccellenza tecnologica e manifatturiera riconosciuta a livello globale: un traguardo testimoniato dalle partnership siglate con i principali operatori mondiali del settore aeronautico.

 

Contatti Avio Aero

Michele Laterza

Head of Media relations

+39.011.0084412

+39 334 6942913

michele.laterza@avioaero.it 

 

www.avioaero.com