Comunicati stampa

Avio partecipa al programma del motore PW1100G-JM

04/04/2012

DISCLAIMER: I comunicati stampa contenuti nella presente sezione fanno riferimento al periodo anteriore all'acquisizione da parte di Nuovo Pignone Holding S.p.A. (Gruppo General Electric) del ramo d'azienda relativo alle attività aeronautiche di Avio S.p.A., avvenuta in data 1° agosto 2013, a seguito alla stipula in data 21 dicembre 2012 del contratto di compravendita avente ad oggetto tale ramo d'azienda. A partire da tale data, tutte le attività relative alla progettazione, sviluppo e realizzazione di trasmissioni comando accessori e di potenza, turbine di bassa pressione, combustori, post-combustori, sottosistemi e attività di MRO e CRO per motori aeronautici, in ambito civile e militare, sono divenute parte integrante del business di GE Aviation.

Rivalta di Torino (TO), 4 aprile 2012 – Avio, leader nella produzione di componenti per motori aeronautici, e Pratt & Whitney, azienda della United Tecnology Corp. e leader nella progettazione e nella produzione di motori aeronautici, hanno annunciato la firma di un accordo commerciale che contempla la produzione da parte di Avio del “Fan Drive Gear System” per il motore Pure Power® PW1100G-JM progettata da P&W. Il contratto prevede inoltre che Avio sia responsabile della progettazione e della produzione della scatola di comando accessori e del serbatoio olio.

Il Pure Power rappresenta una svolta sotto il profilo dell’efficienza del motore aeronautico, ottenuta attraverso la rivoluzionaria architettura del Geared TurbofanTN. Avio e Pratt & Whitney hanno lavorato insieme per oltre 20 anni allo sviluppo del Fan Drive Gear System (sistema di riduzione della potenza) un modulo di primaria importanza dei motori della famiglia Pure Power.

Il motore Pure Power è destinato ad equipaggiare i velivoli narrowbody Airbus A320neo e Bombardier* CSeries*, per i quali Avio e Pratt & Whitney hanno siglato un accordo nel 2010, il Mitsubishi Regional Jet e l’Irkut MC-21.

Ad oggi il motore Pure Power® ha completato oltre 2.000 ore di test completi, incluse 250 ore di volo sul velivolo B747 utilizzato da Pratt & Whitney per i test dei motori.

Avio e Pratt & Whitney saranno impegnate insieme nella produzione del Fan Drive Gear System. Avio avrà inoltre la responsabilità della progettazione della scatola di comando accessori e del serbatoio olio che saranno prodotti con il contributo di Pratt & Whitney. Attraverso questo accordo, Avio e Pratt & Whitney opereranno insieme per raggiungere standard impeccabili sia sotto il profilo della produzione sia per quanto concerne la puntualità delle consegne.

Il contratto potrebbe raggiungere un valore superiore ai 500 milioni di euro. E’ previsto che i primi moduli siano consegnati nel giugno del 2012 per supportare la prima accensione del motore PW1100G-JM, prevista per il quarto trimestre del 2012.

“Siamo molto soddisfatti di partecipare a questo innovativo programma ” - ha dichiarato Francesco Caio, Amministratore Delegato del Gruppo Avio – “Il motore PW1100-JM rappresenta un nuovo punto di riferimento industriale in termini di efficienza e sostenibilità. La collaborazione con Pratt & Whitney, iniziata circa 20 anni fa e focalizzata sullo studio delle trasmissioni, ha permesso di sviluppare - a partire dal 2005 – i maggiori progetti del motore PurePower oltre alla realizzazione del Geared Turbo Fan Demostrator che ha individuato tecnologie di riduzione delle emissioni nocive. Questo long-term agreement valorizza ulteriormente la nostra relazione”.

*Trademarks of Bombardier Inc. or its subsidiaries.

 

ABOUT AVIO

Avio è un gruppo internazionale leader del settore aerospaziale, con sede a Torino (Italia). Fondato nel 1908 è presente in 4 continenti con sedi commerciali e 12 insediamenti produttivi. Conta circa 5.200 dipendenti di cui circa 4.400 in Italia. Nel 2011 ha generato ricavi per oltre 2 miliardi di euro. Opera nelle seguenti aree di business: Aeronautica; Spazio; MRO e servizi; Turbine aeroderivate per uso navale e industriale; Sistemi di controllo, d’automazione ed elettrici. È attivo nel campo della ricerca e dello sviluppo tecnologico attraverso una rete di laboratori all’interno di campus universitari italiani e collaborazioni con 24 università e centri di ricerca italiani e internazionali.